ORIGANO GRECO

ORIGANO GRECO
  • Commerciante: Antonetti Stefano
  • Catalogo rivenditori nr.: VASO 14
Prodotto nr.: 43
Prezzo IVA esclusa: € 2,73
Prezzo (iva inclusa): € 3,00
Disponibilità: In deposito
Nr. oggetti in deposito: 87

CARATTERISTICHE BOTANICHE

L'Origano greco è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Labiatae. Il fusto è a portamento tappezzante, ramificato e ricoperto da una leggera peluria. Le foglie sono ovali-lanceolate, con margini lisci o leggermente dentati e di color dorato in estate. I fiori sono evidenti, di color rosa-porpora e fioriscono in primavera.

 

COLTIVAZIONE

È una pianta facilmente coltivabile. Predilige terreni ben drenati, posizioni soleggiate anche se, in pieno sole, le foglie tendono a scottarsi; mentre se la pianta viene coltivata all'ombra le foglie tendono a diventare verdi. Tollera la siccità. Annaffiare al bisogno.   

 

RACCOLTA E CONSERVAZIONE

Le foglie vengono utilizzate sia fresche che secche. Si raccolgono le foglie e le estremità all'inizio della fioritura e vengono fatte essiccare in un luogo ombroso e ventilato.

 

USO IN CUCINA

Le foglie fresche o secche sono molto impiegate in cucina per aromatizzare carni, pesci, funghi, verdure, insalate, pizze, focacce ecc. Ha un gusto più delicato dell'Origano officinale. L'Origano aureo, essiccato, va aggiunto a fine cottura perché solo così mantiene tutte le sue proprietà aromatiche.

 

PROPRIETÀ TERAPEUTICHE

L'olio essenziale contiene sostanze dall'azione sedativa, antireumatica, antispastica e carminativa. In erboristeria è consigliato in caso di disturbi digestivi, dolori muscolari, infezioni respiratorie come laringite, tosse ecc.

 

CURIOSITÀ

Il nome Origano è composto da due termini di origine greca: oros, che significa "montagna", e ganos, che significa "splendore, delizia". L'Origano è quindi "lo splendore delle montagne": esso infatti cresce nelle zone più rocciose e impervie, rallegrando il paesaggio con il rosa acceso dei suoi fiori. Lo si regalava alle ragazze che avevano patito una grave delusione d'amore perché si riprendessero, ma anche agli uomini depressi o colpiti da qualche dispiacere.